Riproduzione del Coregone-Lavarello

Riproduzione del Coregone - Lavarello

Riproduzione del Coregone Lavarello (Coregonus lavaretus) in condizioni controllate e ripopolamento di riserva della specie nel Lago di Caldonazzo; l'attività si è svolta, con il supporto tecnico e scientifico del Dott. Lorenzo Betti e previa l'autorizzazione del Servizio Foreste e fauna della Provincia di Trento, tra il tardo mese di novembre 2016 e il febbraio 2017 comportando - in sintesi:

- la verifica dell'avvio dell'attività riproduttiva notturna in zona litorale da parte dei lavarelli, la definizione del periodo ottimale per il prelievo dei riproduttori naturali, 

- l'esecuzione della cattura dei riproduttori il 15 e 16 dicembre 2016, 

- la mungitura in situ con consequenziale fecondazione a secco delle uova e trasferimento del fregolo all'incubatoio di valle di Caldonazzo (Valscura),

- l'incubazione degli embrioni nelle apposite strutture ivi installate (campane tipo Mac Donald)

- la monda dalle uova degenerate e il controllo quotidiano degli embrioni in incubazione,

- la cura delle larve dopo la schiusa avvenuta a circa 50 giorni dalla fecondazione,

- l'immissione finale nel Lago di Caldonazzo di ca. 500.000 post larve (= avannotti a sacco vitellino riassorbito) tramite la dispersione con tecnica di iniezione con acqua da natante.


Cit: "Convenzione per la valorizzazione degli ambienti acquatici e del patrimonio ittico del territorio della Comunità Alta Valsugana e Bersntol - relazione ittiologica sull'ATTIVITÀ DI GESTIONE ITTIOFAUNISTICA 2017 - dott. Lorenzo Betti"

prev next